Poliziotti di Perugia sulle aree terremotate

Gli agenti specializzati impiegati per il riconoscimento delle vittime e per opera antisciacallaggio
Perugia

Da oggi le unità del Servizio Polizia Scientifica (Dvi),  specializzate nell'attività di identificazione e riconoscimento di  salme, sono state messe a disposizione per le esigenze della Protezione Civile Nazionale.

Il dispositivo, connesso alle esigenze  di anti-sciacallaggio, nei centri urbani di Amatrice,  Accumuli,Pescara del Tronto e Arquata, è stato rafforzato con  l'impiego di 80 poliziotti dei Reparti Mobili di Roma e Senigallia, che si aggiungono ai 17 equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine  della Polizia di Stato, di Perugia e Pescara, impiegati già da  ieri. Continuano inoltre le ricerche dei dispersi con l'ausilio  delle unita' cinofile della Polizia di Stato specializzate  nellaricerca e soccorso persone. La Polizia Stradale - spiega una  nota - rimane coinvolta nell'attività di viabilità stradale lungo la  via Salaria per garantire i collegamenti con i comuni colpiti e la  scorta ai mezzi di soccorso.