Spoleto petizione contro il centro commerciale a Fabbreria

In 300 chiedono di salvaguardare il territorio ed i piccoli operatori commerciali
Spoleto

Un messaggio pressante è arrivato al sindaco Umberto De Augustinis corredato di 300 firme, raccolte in poco tempo, perché sembra riavviarsi l’iter per la nascita di un nuovo centro commerciale nella frazione spoletina di Fabbreria.

Iter iniziato già nel 2012 e poi fermato per l’annullamento da parte del Tar del piano regolatore, ma con la proroga delle licenze commerciali potrebbe presto vedere la luce ‘Il Querceto’ così come auspicato dai proprietari dei terreni.

Per i promotori della petizione la costruzione di un ennesimo centro commerciale comporta la distruzione del piccolo commercio e con esso l'impoverimento dell'economia cittadina. “Ciò che chiediamo — è scritto nel documento indirizzato al sindaco — è che la zona della frazione Fabbreria, già profondamente colpita dalle necessarie modifiche della viabilità comunale ed extra comunale, possa essere favorita da bonifiche mirate e dalla messa a dimora di varie specie di alberi.

In alternativa chiediamo la valorizzazione del terreno come area agricola che sempre più rappresenta uno sbocco lavorativo per i giovani, come dimostrano i dati della Coldiretti”.