Foligno: grandi lavori per bloccare esondazione

Interventi dovuti ai danni del maltempo nelle zone di Trevi e Montefalco, Cannaiola e Fratta
Foligno

Il maltempo che, soprattutto durante questo fine settimana, ha colpito la nostra regione, ha causato ingenti danni nelle zone di Trevi e Montefalco, più precisamente a Cannaiola e a Fratta.

I Vigili del Fuoco sono stati impegnati in diversi interventi anche a Foligno, dove il Comune ha chiuso gli accessi al fiume Topino.

A Cannaiola è esondato il Torrente Tatarena, mentre a Montefalco i problemi di esondazione hanno riguardato il Ruicciano.

In via preucazionale, il sindaco di Trevi, Bernardino Sperandio, ha deciso di chiudere nella giornata di ieri, mercoledì 9 dicembre, la scuola di Cannaiola, raccomandando ai cittadini di adottare comportamenti prudenti e evitare di uscire dalle abitazioni nelle zone più colpite.

Gli argini del Torrente Tatarena sono ora oggetto di interventi che dureranno probabilmente alcuni giorni.

"Le zone interessate del nostro Comune - ha affermato il sindaco Sperandio - sono state raggiunte da tutte le autorità preposte per il monitoraggio della situazione che attualmente si presenta critica, ma sotto controllo".

Per quanto riguarda Montefalco, il primo cittadino Luigi Titta ha spiegato che "il personale addetto già sta effettuando i possibili interventi e rilievi, le zone maggiormente colpite sono quelle di Fratta a causa della rottura di un argine del Ruicciano, quelle di Cortignano, di Casale, di Scacciadiavoli come anche quelle di Torre e Polzella, tutte in stretto monitoraggio".

Anche altri torrenti sono ora sotto stretto controllo, i cui argini sono sorvegliati speciali.

"Chiediamo massima collaborazione alla cittadinanza affinché vengano supportate tutte le operazioni in corso - ha aggiunto il sindaco di Montefalco -, come Ente Comunale abbiamo già attivato ogni provvedimento necessario e inviato le dovute comunicazioni agli organi Regionali e di Protezione Civile".

Il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, ha voluto ringraziare il grande lavoro e l'impegno di Protezione Civile, Forze dell'Ordine, il Consorzio della Bonificazione Umbra, gli uffici comunali e le associazioni di volontariato.