Blocco dei rifiuti, fermata la Tsa

Gesenu blocca i camion Tsa in entrata allo stabilimento di Ponte Rio
Perugia

Ancora disagi nell'ex Ati 2.

E' durato quasi tutta la giornata il blocco che ieri, 18 ottobre, ha impedito ai camion della Tsa (Trasimeno Servizi Ambientali) di scaricare i rifiuti presso l'impianto Gesenu di Ponte Rio. Il rischio è stato quello di una vera e propria interruzione del servizio urbano, salvo poi risolversi dopo lunghe trattative.

L' emergenza rifiuti nell'ex Ati 2 non è una novità e la struttura, per la quale era stata mossa una diffida da parte del Nipaf (nucleo investigativo di polizia ambientale e forestale), sembrerebbe essere ancora in fase di verifica e di assoggettabilità. Un allarme già scattato quest'estate a causa dell'eccessivo stazionamento del rifiuto nelle fosse di scarico dello stabilimento con conseguenti esalazioni fetide che hanno appestato i dipendenti.

Il problema continua ad essere a monte. L impianto Hera in Emilia Romagna, tutt'ora sotto manutenzione, non riesce ad accogliere più di 4 camion in entrata provenienti dall'Umbria e quello di Casone a Pescara, nonostante ospitasse parte della produzione, non può a soddisfare completamente le esigenze necessari a colmare questi continui disagi.

La soluzione fornita da Gesenu è quindi quella di lasciare il 30% di Forsu (Frazione organica dei rifiuti solidi urbani) nei cassonetti fino a quando i rapporti tra le regioni coinvolte non saranno regolati tramite accordi formali, i disagi rischiano quindi di ripresentarsi.