Terni, donati tre defibrillatori per la Polizia municipale

“Un progetto di prevenzione, formazione e sicurezza a favore di tutti i cittadini”
Argomenti correlati
Terni

Sono stati consegnati all’amministrazione comunale di Terni tre defibrillatori donati dall’associazione Aiutiamoli a Vivere onlus che saranno la base per un più vasto progetto volto a coinvolgere l’intera amministrazione a partire dalla Polizia municipale.

Il 27 novembre partirà anche un corso interno all’amministrazione e rivolto principalmente alla Polizia municipale per operatore non sanitario BLSD realizzato grazie all’associazione “From sky to heart” ed organizzato dalla Save Academy Simeso (società italiana di Medicina del Soccorso).

Il personale formato che aderirà all’iniziativa su base volontaria, potrà poi a sua volta, contribuire alla formazione degli altri colleghi, tanto che si è deciso di lasciare uno dei defibrillatori donati a Palazzo Spada. “Uno dei prossimi passi su cui si sta lavorando – ha detto l’assessore Francescangeli – è quello di realizzare una mappatura del territorio per poter disporre in modo tempestivo dei defibrillatori; già 22 sono quelli messi a disposizione dall’associazione Aiutiamoli a Vivere e considerando che l’infarto cardiaco colpisce 164 persone al giorno, ogni minuto è prezioso per salvare una vita umana”.

Alla conferenza erano presenti anche il commissario straordinario della Usl 2 Massimo Braganti, il direttore amministrativo della Usl 2 Cammillo Giammartino, il presidente della Fondazione “Aiutiamoli a Vivere” Fabrizio Pacifici e Gino Venturi per l’associazione “From Sky to heart”.