Due nuovi padiglioni al carcere di Capanne

L'intervento strutturale consentirà di aumentare il numero dei detenuti. Resta il problema della carenza di personale
Perugia

Il carcere di Perugia Capanne amplia i suoi spazi per poter ospitare a breve 240 detenuti in più, che andranno a occupare due nuovi padiglioni da realizzare tra il reparto penale e quello circondariale. Le due nuove strutture modulari saranno inserite nel programma finanziario 2020.
Con questi interventi strutturali il numero dei detenuti a Capanne potrà crescere del 75 per cento.
Secondo i dati del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria al 30 settembre dietro le sbarre del carcere perugino c’erano 320 uomini e 64 donne (stranieri 262), dunque 384 a fronte di una capienza regolamentare di 363 posti.
Con il nuovo intervento l’ospitalità di detenuti uomini diventerebbe 560 unità.
  Rimane il grave problema del personale. Mancano gli agenti: al 31 agosto se ne contavano 226 operativi e altri 22 distaccati in altre sedi. Oltre a loro a Capanne lavorano anche 16 membri del personale amministrativo-contabile e 4 educatori.