Vandali danneggiano auto in piazza Alfani

Ancora atti criminali nel centro storico di Perugia
Perugia

Ancora una notte di follia in centro storico a Perugia. L'orda di barbari è tornata in via Ulisse Rocchi per danneggiare un'auto, mandare in frantumi il parabrezza e lasciare così un avvertimento a tutti i residenti che si sono permessi di chiamare in soccorso le forze dell'ordine quando qualche giorno fa proprio quella zona fu teatro di una violenta rissa, con tanto di ferite a colpi di bottiglie rotte e di vandalismi ai danni di mezzi parcheggiati. Scontri probabilmente legati ad una guerra fra bande. 
Dei residenti, a fronte di tale sfacelo, chiamarono i Carabinieri, e per dare un loro contributo misero a disposizione dei militari anche un video utile per poter risalire agli autori. Tra le immagini si vede gente che si picchia di santa ragione, uno che ribalta una vespa e un altro che indossa la maglia della Juve.  
  In quell'occasione la Sezione Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia guidata dal capitano Pierluigi Satriano, arrestò con l’accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, un tunisino di 21 anni, in Italia senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine e si mise sulle tracce degli altri responsabili.
E così, ieri notte, qualcuno di quei delinquenti ha pensato bene di vendicarsi e, aspettando che in piazza Alfani non ci fosse nessuno, ha distrutto i vetri di un'automobile di un residente.
Una ritorsione a tutti gli effetti, che la dice lunga sui soggetti che bazzicano di notte il centro storico di Perugia solo per portare a termine i loro loschi affari.