Sisma, la provocazione del Sindaco di Preci: “Se la ricostruzione non parte, costruisco un grattacielo e andiamo tutti lì”

Lo ha detto il primo cittadino alla presenza del commissario Giovanni Legnini
Valnerina

“Se la ricostruzione non ha avvio immediato costruisco un grattacielo e andiamo tutti a vivere lì”.
È la provocazione che il sindaco di Preci, Massimo Messi, ha lanciato ieri mattina in occasione dei festeggiamenti della Madonna della Pietà, a cui ha preso parte anche il commissario straordinario alla ricostruzione post sisma, Giovanni Legnini, la presidente della Regione, Donatella Tesei, (che proprio al termine della cerimonia è stata colta da lieve malore); l’assessore regionale al bilancio e al turismo, Paola Agabiti; il prefetto di Perugia, Claudio Sgaraglia. Presenti anche tutti i sindaci della Valnerina.
“Ovviamente – ha sottolineato il sindaco – noi vogliamo fermamente ricostruire il nostro paese e lo vogliamo fare in tempi rapidi e perché ciò avvenga occorre semplificare la burocrazia”.
Massimo Messi ha chiamato a intervenire autorità civili e religiose.
E così, dopo la santa messa officiata dall’arcivescovo di Spoleto-Norcia Renato Boccardo, è seguita una visita in quello che ormai altro non è che un piccolo centro fantasma dove tutto porta ancora i segni delle scosse di quattro anni fa.
   (Foto e video tratti dal profilo Facebook di Massimo Messi)