Valfabbrica: scovato casolare laboratorio di cocaina

Sono state sequestrate 800 dosi
Valfabbrica

I Carabinieri di Valfabbrica hanno arrestato uno dei capi di un'organizzazione dedita allo spaccio. L'uomo, 40enne italiano residente in zona San Girolamo, da giorni era seguito e osservato dai militari, fino a quando il soggetto non è stato fermato e perquisito prima in auto e successivamente nel casolare di residenza.

Le Forze dell'Ordine hanno sequestrato 11 confezioni di cocaina rinvenute all'interno dell'automobile del 40enne.

Gli agenti, una volta arrivati al casolare (trasformato in un vero e proprio laboratorio), hanno sequestrato tutto l'occorrente per la produzione e smercio di sostanza stupefacente, tra cui due cellulari, uno dei quali destinato a ricevere le chiamate dagli acquirenti, almneo 30 al giorno secondo una prima stima dei Carabinieri.

La perquisizione del casolare ha portato alla luce una quantità di cocaina tale da poter produrre almeno 800 dosi e 3000 mila euro.

Lo spacciatore è stato consegnato all'autorità giudiziaria, che ha convalidato la custodia cautelare in carcere.