L'Umbria in zona bianca da lunedi

Si torna a vivere, niente coprifuoco, ristoranti aperti sino a tardi e tavolate con gli amici
Umbria

E' ufficiale, l'attesa comunicazione del ministero della salute, in accordo con le regioni è arrivata venerdì. Da lunedì 7 giugno l’Umbria è ‘zona bianca’ insieme a Liguria, Veneto e Abruzzo, assieme a Friuli Venezia Giulia, Sardegna e Molise .

Il provvedimento che ha interessato anche la nostra regione  è stato deciso sulla scorta dell’andamento dei contagi.

Dunque da lunedì verra cancellato l'obbligo di orario del coprifuoco e apriranno tutte le attività.

Soddisfatti gli oeratori dei servizi e della ristorazione: con le nuove disposizioni si potrà mangiare all’aperto e saranno ammesse anche le tavolate. Al chiuso potranno sedersi allo stesso tavolo al massimo a sei persone.

Consentita l’attività motoria e gli sport negli ambienti chiusi, dunque dopo le palestre possono riaprire anche le piscine coperte.

Escluse le aperture delle discotiche, il sindacato delle sale da ballo ha  lanciato  la sfida all'Esecutivo ed ha affermato  "se entro il prossimo 21 giugno, con l'eliminazione definitiva del coprifuoco, il Governo non si esprime anche per la nostra ripartenza, decideremo di riaprire indistintamente dal primo luglio".
Qualche spiraglio arriva dal sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, che fissa al prossimo mese l'obiettivo sulla ripresa dell'attività delle discoteche.