Eugenio Rondini eletto Presidente della commissione d'inchiesta sulla 'ndrangheta

Rondini ha sottolineato la delicatezza dell'incarico e la necessità di lavorare con “concretezza e competenza”
Argomenti correlati
Umbria

Il consigliere regionale  Eugenio Rondini (Lega) è stato eletto presidente della commissione d’inchiesta “Analisi e studi su criminalità organizzata ed infiltrazioni mafiose, corruzione, riciclaggio, narcotraffico e spaccio di stupefacenti” .

Il nostro giornale con largo anticipo aveva dato la notizia. Ma la conferma effettiva è stata data ieri nel corso della riunione di insediamento, che si è svolta a Palazzo Cesaroni, presieduta dal consigliere anziano Fabio Paparelli (PD).

Rondini in un suo intervento ha voluto  sottolineare la necessità di lavorare con “concretezza e competenza”, ed ha rimarcato il suo pensiero sulla delicatezza della fase che l’Umbria sta attraversando da un punto di vista economico, sociale e sanitario.

Al Presidente Rondini vanno i complimenti ed migliori auguri dalla redazione di Umbria Sette Giorni e Quotidianodellumbria.it, per il delicato incarico ricevuto.