L'Italia ha deciso di votare No al referendum per la riforma della Costituzione, i dati dell'Umbria, il discorso di Renzi

In Umbria: a Perugia vince il Si con il 51% a Terni vince il No con il 54 %.
Umbria

In Italia vince il No (59,1 contro 40,9%) ed hanno votato (61551 sezioni)su 46.720.943 di aventi diritto, 31.997.916 di cittadini, raggiungendo una significativa percentuale del 68,48%  degli aventi diritto .
Anche in Umbria il No raggiunge una elevata percentuale con 497.000 votanti. Ma Perugia è per il Si .
L' Italia ha perso la sua importante opportunità, ha scelto di non cambiare e di non accettare gli sforzi del Premier nel promuovere un Paese più moderno e competitivo nel mondo.
Le percentuali del referendum per il No in alcune zone sono  sensibili e tuttavia in controtendenza con le altre Regioni d'Italia ; ad esempio in Umbria il No ha ottenuto  il 51,2 per cento ed il Si sì è fermato al 48,8 per cento, contro il 59,1per cento dei risultati nazionali .Lo stesso dicasi per la Toscana . I dati del Referendum cambieranno la scena Politica del momento e porteranno a nuove elezioni . 
Questi i Dati dell'Umbria 

A Perugia vince in Si con il 51% a Terni vince il No con il 54 %.
Il Voto per singolo comune
 
ASSISI Sì 46,14% - No 53,86%,BASTIA UMBRA Sì 47,55% - No 52,45%BETTONA Sì 47, 12% - No 52,88%,BEVAGNA Sì 50,82% - No 49,18%CAMPELLO SUL CLITUNNO Sì 49,21% - No 50,79%,CANNARA Sì 45,14% - No 54,86%,CASCIA Sì 46,68% - No 53,32%,CASTEL RITALDI Sì 45,12% - No 54,88%,CASTIGLIONE DEL LAGO Sì 57,05% - No 42,95%,CERRETO DI SPOLETO Sì 47,96% - No 52,04,CITERNA Sì 52,23% - No 47,77%,CITTA' DELLA PIEVE Sì 54,40% - No 45,60%,CITTA' DI CASTELLO Sì 52,12 - No 47,88,COLLAZZONE Sì 45,61% - No 54,39%,CORCIANO Sì 49,88 - No 50,12,COSTACCIARO Sì 46,84% - No 53,16%,DERUTA Sì 47,63% - No 52,37%,FOLIGNO Sì 44,80% - No 55,20,FOSSATO DI VICO Sì 49,28% - No 50,72%,FRATTA TODINA Sì 54,33 - No 45,67%,GIANO DELL'UMBRIA Sì 46,12% - No 53,88%,GUALDO CATTANEO Sì 42.82% - No 57,18GUALDO TADINO Sì 50,50% - No 49,50%,GUBBIO Sì 53,29% - No 46,71%,LISCIANO NICCONE Sì 49,68% - No 50,32%,MAGIONE Sì 53,41% - No 46,59%,MARSCIANO Sì 50,53% - No 49,47%, MASSA MARTANA Sì 47,95% - No 52,02%,MONTE CASTELLO DI VIBIO Sì 45,73% - No 54,27%,MONTEFALCO Sì 48,44 - No 51,56,MONTELEONE DI SPOLETO Sì 41,47% - No 58,53%,MONTE SANTA MARIA TIBERINA Sì 54,72% - No 45,28% MONTONE Sì 58,99% - No 41,01,NOCERA UMBRA Sì 42,12& - No 57,88%, NORCIA Sì 44,41% - No 55,59%,PACIANO Sì 67,86% - No 32,14%,PANICALE Sì 55,56% - No 44,44%,PASSIGNANO SUL TRASIMENO Sì 49,50% - No 50,50% PERUGIA Sì 50,97% - No 49,03%,PIEGARO Sì 53.00% - No 47,00%,PIETRALUNGA Sì 48,52% - No 51,48%,POGGIODOMO Sì 63,46% - No 36,64%,PRECI Sì 52,88 - No 47,12%,SAN GIUSTINO Sì 53,40% - No 46,60%,SANT'ANATOLIA DI NARCO Sì 45,19% - No 54,81%,SCHEGGIA E PASCELUPO Sì 49,81% - No 50,19%,SCHEGGINO Sì 51,81% - No 48,19%,SELLANO Sì 47,98% - No 52,02% SIGILLO Sì 51,96% - No 48,04%,SPELLO Sì 45,85% - No 54,15%,SPOLETO Sì 47,84% - No 52,16%,TODI Sì 47,03% - No 52,97%,TORGIANO Sì 51,27% - No 48,73%,TREVI Sì 46,60% - No 53,40%,TUORO SUL TRASIMENO Sì 51,20% - No 48,80%,UMBERTIDE Sì 53,30% - No 46,70%,VALFABBRICA Sì 43,47% - No 56,53%,VALLO DI NERA Sì 54,98% - No 45,02%VALTOPINA Sì 51,57% - No 48,43%

 

Il Discorso commovente di Renzi,i ringraziamenti,il saluto finale ai colleghi ed agli amici tutti del SI

"Oggi il popolo italiano ha parlato, ha parlato in modo inequivocabile. Ha scelto in modo chiaro e netto e credo che sia stata una grande festa per la democrazia. Le percentuali di affluenza sono state superiori a tutte le attese. È stata una festa che si è svolta in un contesto segnato da qualche polemica in campagna elettorale, ma in cui tanti cittadini si sono riavvicinati alla Carta costituzionale, al manuale delle regole del gioco, e credo che questo sia molto bello, importante e significativo. Il No ha vinto in modo netto, ai leader del fronte del No vanno le mie congratulazioni e il mio augurio di buon lavoro nell’interesse del Paese, dell’Italia e degli italiani. Questo voto consegna ai leader del fronte del No oneri e onori insieme alla grande responsabilità di cominciare dalla proposta, credo innanzitutto dalla proposta delle regole, della legge elettorale. Tocca a chi ha vinto, infatti, avanzare per primo proposte serie, concrete e credibili".

0gg Renzi salirà al Quirinale, si dimette e certamente si tornerà a votare. Toccherà al Capo dello Stato decidere ed avrà un compito veramente complesso dopo questo risultato traumatico agli occhi dello scenario internazionale. Domani ci sarà la segreteria del Partito e da questo incontro capiremo ancora meglio cosa potrebbe accadere nei prossimi mesi, prima del voto anticipato.