Nuova indagine della Procura di Perugia

Sotto il mirino due decisioni poco chiare della commissione Tributaria regionale
Umbria

Una nuova indagine, scandalo, della Procura di Perugia è stata avviata nei confronti di alcuni membri della commissione Tributaria regionale che avrebbero trasformato due decisioni di un ricorso prima rigettate e successivamente accolte, traendone importante giovamento.

Gli accertamenti sono stati avviati in seguito a una segnalazione interna della stessa Commissione tributaria.

Sono indagati per corruzione il giudice dello stesso organismo ed un avvocato perugino che ha subito una perquisizione, dalle autorità competenti che hanno sequestrato un computer, il cellulare del professionista, assieme ad altro materiale ritenuto importante per l'indagine.

Gli avvocati dell'indagato, Luca Gentili e Michele Titoli, fanno sapere che il loro cliente rivendica la correttezza del suo operato.