Perugia seconda in Italia per decessi da overdose

Nel 2018 crescono i decessi in Umbria.
Umbria

Eroina, assunzioni di più bevande alcoliche in un intervallo di tempo più o meno ristretto unite all' assunzione di pasticche di estasi sono i fattori principali di morte in Umbria causata da overdose.
Perugia risulta essere la seconda città d'Italia per eccesso di morte a causa della eccessiva assunzione di droga, mentre Terni si attesta al quinto posto. I dati sono confermati da Geo Overdose, un osservatorio attento ed efficace gestito dai medici della associazione italiana tossicodipendenze.
Il settimanale Umbria Settegiorni  denuncia il dramma tornando spesso sull'argomento, se ne parla a lungo anche in questo ultimo numero in edicola che sta riscuotendo notevole successo per i molteplici approfondimenti affrontati.
In Umbria dall'inizio dell'anno sono 12 i decessi a causa di una cattiva eroina venduta a prezzi concorrenziali e lavorata con prodotti scadenti e dannosissimi per l'organismo umano, soprattutto se oltre alla droga si assumono alcolici.
In Umbra una persona su dieci fa uso di droghe. La  cattiva informazione l'ignoranza sono alcuni tea I fattori principali che rendono più immediata ed efficace la vendita di eroina, cocaina,marijuana, Hashish. Le forze di Polizia fanno di tutto per combattere questo fenomeno che aggredisce in maniera spavalda e crudele anche le scuole umbre.
Lo scorso giovedì si è tenuto in prefettura un incontro in prefettura per discutere e analizzare il grave problema ed è emerso che nel corso del 2018 sono state arrestate 539 persone; il dato allarmante proviene dal fatto che il 75% dei fermati sono stranieri.