Crescono le Città d'arte in Italia ed il turismo di qualità

Ecco la classifica dei luoghi d'arte più visitati in Umbria
Umbria

Soddisfatto il Ministro Franceschini che ha confermato l'anno positivo per i luoghi e i templi dell'arte in Italia ed ha ha spiegato  “I dati del 2016 m sono un nuovo record. I 44,5 milioni di ingressi nei luoghi della cultura statali hanno portato incassi per oltre 172 milioni di euro, con un incremento rispettivamente del 4% e del 12% rispetto al 2015".

In Umbria, secondo i dati del Ministero dei beni,sono stati 250.526 i visitatori e gli appasionati di arte che hanno fatto visita ai musei e ai siti archeologici della Regione.
Prevedibile nei numeri la crescita della Galleria Nazionale dell'Umbria, una delle strutture più ricche di opere d'arte,  più visitate che ha registrato a Perugia 63.125 presenze, ed in seconda posizione (38.215 visitatori) il Museo Nazionale del Ducato di Spoleto. A cui segue, sempre a Spoleto, il museo archeologico con 25.493 visite. A Gubbio sono 21.616 i visitatori del Palazzo Ducale di Gubbio mentre Il Teatro Romano di Gubbio ha visto 9.542 persone, 7.762 al Tempietto sul Clitunno, 4.350 al Castello Bufalini di San Giustino, 1.588 presenze alla Villa del Colle del Cardinale di Perugia

Nell'area archeologica di Carsulae di Terni, ci sono stati 19.312 visitatori, il Museo Archeologico di Orvieto ha registrato m 18.376 volte, 10.523 presenze alla Necropoli Etrusca ad Orvieto, A perugia movimentate le visite (10.181 ) all'Ipogeo dei Volumni e Necropoli del Palazzone a Perugia. Il Teatro Romano di Gubbio ha visto 9.542 persone, 7.762 al Tempietto sul Clitunno, 4.350 al Castello Bufalini di San Giustino, 1.588 presenze alla Villa del Colle del Cardinale di Perugia.