Protesta politica inceneritore di Terni

5 Stelle e Lega continuano ad occupare il palazzo del governo regionale
Umbria

I consiglieri regionali cinque stelle e della Lega non demordono sul caso inceneritore di Terni ed hanno continuato l'occupazione del consiglio regionale per il secondo giorno;  l'attività di contrasto politico inizia a destare preoccupazione perché i consiglieri sembrano non voler mollare.
In merito al contrasto politico sulla scelta dell'inceneritore e dei rifiuti di Terni, la Lega oltre ad associarsi con i grillini ha chiesto una interrogazione in senato. Ieri pomeriggio fuori dalle mura del palazzo della Regione si è tenuta una manifestazione di protesta con l'intento di sensibilizzare l'opinione pubblica a bloccare il progetto.