“Gruppo Corriere Umbria" editore annuncia esuberi e chiude edizione Maremma

Sel, governo tuteli i giornalisti del gruppo Angelucci
Argomenti correlati
Umbria

I senatori di Sinistra Ecologia Libertà hanno presentato al governo un'interrogazione parlamentare (primi firmatari Alessia Petraglia e la capogruppo Loredana De Petris) sulla incredibile vicenda che coinvolge il gruppo editoriale Corriere Srl, che comprende le testate di "Corriere dell'Umbria", "Corriere di Siena", "Corriere di Viterbo", "Corriere di Arezzo" e "Corriere di Rieti". 

" L'editore - si legge in una nota di Sel - ha annunciato una serie di esuberi nonché la chiusura, avvenuta dal  5 ottobre scorso del "Corriere di Maremma".  

La cosa incredibile è che il proprietario del gruppo editoriale che chiude giornali e annuncia esuberi è la finanziaria Tosinvest della famiglia Angelucci, proprietaria del quotidiano Libero e che sta trattando contemporaneamente in queste settimane l'acquisto del quotidiano Il Tempo, avendo fatto un'offerta al tribunale di circa 13 milioni di euro. 

E' necessario - proseguono i senatori di Sel - che i ministri Poletti e Guidi e Palazzo Chigi  convochino urgentemente l'editore Angelucci, al fine di valutare con essa le alternative alla chiusura della redazione del "Corriere di Maremma"; Vogliamo infine sapere - concludono i senatori di Sel - quali iniziative Palazzo Chigi  intenda prendere per salvaguardare i posti di lavoro dei 18 giornalisti che la proprietà vuole liquidare".