Fondo prestiti re start approvato dalla giunta regionale

Fioroni "Finanziamenti per imprese che in questo momento necessitano di credito immediato"
Umbria

E' stato approvato dalla Giunta Regionale il piano di emergenza del Coronavirus con le misure tecniche per l'istituzione del Fondo Prestiti Re Start, misura che si inserisce nel più amplio pacchetto di interventi che la Giunta ha varato la settimana scorsa e che sarà interessato da ulteriori strumenti già annunciati dalla Presidente.

 Il fondo è costituito da una dotazione di 18 milioni di euro, ripartiti in euro 12 milioni, per la concessione di finanziamenti fino a 25 mila euro a favore delle micro e piccole imprese, e 6,5 milioni di euro destinati alla realizzazione di operazioni di finanziamento in "pari passu" con intermediari finanziari abilitati, che verranno selezionati tramite procedura pubblica. Il link per presentare la domanda di accesso al fondo prestiti Re Start di 25 mila euro sarà pubblicato l'11 maggio nel portale istituzionale di Gepafin e sarà attivo per due settimane. I finanziamenti si rivolgeranno alle imprese che abbiano subito danni a causa dell'emergenza Covid-19

   L'Assessore Michele Fioroni, soddisfatto della delibera, ha affermato: "La misura Fondo Prestiti Re Start è un importante strumento a disposizione delle imprese che, in questo momento di crisi economica, necessitano di credito immediato. Inoltre, prevedere che la metà del prestito sia a fondo perduto, all'avverarsi delle condizioni previste, è di certo un sostegno fondamentale e un incentivo per la ripresa delle attività economiche del nostro territorio. La Regione Umbria è infatti vicina a tutte le imprese del territorio che in questo momento di emergenza stanno affrontando grandi difficoltà e, auspicando una veloce ripresa delle attività produttive, compatibilmente con le esigenze sanitarie, ha previsto un piano di misure atte a sostenere il tessuto economico della regione, misure fra cui si inserisce appunto il fondo Re Start".