26enne ternano arrestato: spacciava droghe dalla finestra di casa

Incensurato e disoccupato era tenuto d’occhio da tempo dai Carabinieri
Argomenti correlati
Umbria

Un 26enne ternano, incensurato e attualmente disoccupato, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Terni, in flagranza di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Il giovane ha passato la notte in una delle camere di sicurezza del Comando Provinciale dei CC di Terni in attesa della convalida con rito direttissimo.

I militari della Stazione Carabinieri di Terni lo avevano tenuto sotto osservazione da un po’ di tempo per i suoi “movimenti” sospetti ed alla fine hanno deciso di intervenire. Così nella serata di ieri hanno fatto un blitz nella sua abitazione, che ritenevano a ragione, sulla scorta delle indagini svolte e grazie anche alle segnalazioni della popolazione, un pusher di buon livello fra i giovani ternani. Nell’appartamento al piano terra di un palazzo di Borgo Rivo, dove il giovane vive con i genitori, i Carabinieri hanno trovato, custodito nell’armadio della sua camera da letto, un mix di droghe pronte ad essere cedute. Il “bottino stupefacente” comprendeva infatti non solo un bel blocchetto di cocaina da 50 grammi, ma anche 250 grammi di hashish in panetti e qualche grammo di marijuana. Oltre lo stupefacente i militari hanno trovato l’occorrente per la preparazione delle dosi: un coltello a serramanico con lama affumicata per tagliare i panetti, un po’ di mannite per il “taglio” della sostanza stupefacente e due bilancini elettronici di precisione per la precisa dosatura. Il giovane spacciatore aveva un suo particolare “modus operandi”: cedeva le dosi attraverso la finestra di casa.