Bollo Auto Storiche: Regione corregge esenzione

Governo aveva impugnato art.8 della legge
Umbria

La presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, ha presentato stamani in prima commissione del Consiglio regionale una proposta di legge di iniziativa dell'Esecutivo che corregge l'articolo 8 del collegato al Bilancio, che era stato impugnato dal Governo. 

Oggetto dell'impugnativa era l'esenzione del bollo per auto e moto riconosciute di interesse storico tra i 20 e i 29 anni di età. Per porre rimedio, la Regione Umbria è intervenuta riducendo il bollo auto con decorrenza 1 gennaio 2016 per i veicoli ultraventennali storici del 10 per cento, misura consentita dall'ordinamento. 

Il riconoscimento dei veicoli è ancorato alla regolamentazione statale stabilita per la circolazione stradale. Nella valutazione dell'impatto della riduzione del gettito, al 31 dicembre 2014 i veicoli tra 20 e 29 anni erano 82.747 (il 10 per cento dei quali circolanti). 

Nell'anno 2014 i veicoli tra i 20 e 30 anni che hanno beneficiato dell'esenzione sono stati oltre 9mila per un minore gettito di 1,7 milioni di euro.