Morte di Alessandro Riccetti: il cordoglio delle Istituzioni

Marini: “La comunità umbra è vicina alla famiglia del ragazzo”
Umbria

“Tutta l’Umbria ha seguito con apprensione, vicinanza e speranza le difficilissime operazioni dei soccorritori all’hotel Rigopiano. Tutti noi ci siamo abbracciati idealmente alla mamma ed ai fratelli di Alessandro Riccetti. La notizia del ritrovamento del suo corpo ci addolora profondamente”. È quanto afferma la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, dopo la notizia del riconoscimento del giovane ternano, impiegato all’Hotel Rigopiano, tra le vittime.

“In questo momento di immenso dolore – sottolinea - voglio esprimere la vicinanza, la solidarietà e l’affetto alla sua famiglia, non solo da parte dell’istituzione regionale, ma di tutta la comunità umbra”.

“Abbraccio personalmente la mamma, signora Antonella, i fratelli e tutta la famiglia di Alessandro, un bravo e dinamico ragazzo della nostra terra. Un giovane di Terni – prosegue la presidente - legato profondamente alla sua città ed alla sua famiglia. Un ragazzo con tanta voglia di fare, di viaggiare, con competenze e conoscenze delle lingue straniere.

“Esprimo, dunque, il più profondo cordoglio della Regione Umbria, delle sue istituzioni – conclude la presidente Marini - alla famiglia Riccetti ed alla comunità di Terni, di cui Alessandro era parte”.

Anche il presidente della Provincia di Terni Lattanzi ha voluto esprimere il suo cordoglio: “A nome personale e dell’amministrazione provinciale esprimo le mie più sentite condoglianze alla famiglia e mi associo al cordoglio dell’intera città per la perdita di Alessandro, un figlio di Terni”.

“La notizia – ha aggiunto Lattanzi- ha suscitato ulteriore dolore negli animi di tutti, già scossi per quello che sta accadendo a così poca distanza da Terni. Alessandro era infatti un ragazzo ben voluto da tutti, che amava la vita e la sua professione e che nonostante lavorasse fuori era rimasto fortemente attaccato alla sua famiglia e alla propria terra”.