Ricordata la figura e l’opera del professor Renato Romizi

Docente al Liceo “Mariotti” realizzòlo "Zanichelli” vocabolario Greco-Italiano
Umbria, Perugia

Nella sala dei Notari, gremita come nelle grandi occasioni, è stato ricordato il professor Renato Romizi  nella sua opera (il vocabolario Greco –Italiano conosciuto come lo  Renatio"Zanichelli") e nel suo impegno quarantennale nel Liceo Classico “Mariotti” di Perugia .

Nel corso dell’incontro è stato proiettato un  documentario realizzato da Franco Prevignano . Il Sindaco di Perugia Andrea Romizi , è intervenuto per ricordare con affetto il nonno, uomo riservato e autorevole – ha detto –“ che mi ha trasmesso una grande passione per la lingua greca”.

”Uomo sobrio e modesto – ha continuato Andrea Romizi .- quando completò il suo vocabolario, pubblicato dalla Editrice Zanichelli - si compiacque per il lavoro portato a termine”. Andrea Romizi ha poi ringraziato lo zio Alberto Romizi che con un gruppo di amici si è fatto promotore dell’iniziativa a ricordo del Nonno. Il preside del Liceo Classico “Annibale Mariotti" è intervenuto per sottolineare l’opera e quanto il Professore  ha meritato per il Liceo dando tantissimo alla cultura e alla  immagine di Perugia,  nei quaranta anni nei quali ha onorato, col suo insegnamento della lingua greco antica, lasciando un segno indelebile nell’antico Liceo perugino che ancora oggi si onora del suo nome. 

Renato Romizi era un galantuomo di altri tempi che ha continuato a dare esempi di cultura e di correttezza fino al la sua morte, che è giunta a quasi cento anni.Teresa Viziani presidente dell’Associazione Umbria- Grecia ( è stata ex alunna del professor Renato e che ha continuato la sua carriera d’insegnamento al “Mariotti” ) ha ricordato che quando il professor Romizi interrogava faceva sempre riferimento al lessico e questo lo faceva per far conoscere bene la lingua, perché “se non imparate le parole – diceva – non tradurrete mai bene”