Operaio colpito a un piede da un rullo di acciaio di 750 chili

Un’ambulanza del 118 ha trasferito direttamente il ferito all’ospedale di Città di Castello, dove gli è stata riscontrata la frattura del calcagno destro
Umbertide

Un operaio di 64 anni è stato colpito al piede destro da un rotolo di 750 chili mentre stava lavorando alla Metalmeccanica Tiberina di Umbertide (impresa leader nell’automotive). Ora è ricoverato al reparto di Ortopedia dell’ospedale di Città di Castello per la frattura del calcagno.
L’incidente si è verificato intorno alle 20 di mercoledì quando da un muletto in movimento all'interno dello stabilimento, a causa di una manovra errata, si sono staccati due rotoli di acciaio di 750 chilogrammi l'uno. Rovesciandosi uno dei rotoli ha impattato contro il piede del 64enne, causandogli appunto la frattura del calcagno.
 Immediato è scattato l’aiuto dei colleghi, mentre su posto è intervenuta una "volante" della Polizia di Stato, in zona per i consueti controlli sul territorio, che ha provveduto a mettere in sicurezza la zona sovraintendendo le operazioni di soccorso.
Un’ambulanza del 118 ha trasferito direttamente il ferito all’ospedale di Città di Castello, dove gli è stata riscontrata la frattura del calcagno destro. Ne avrà almeno per una quarantina di giorni.