Stanziati oltre 25mila euro per le società che gestiscono gli impianti sportivi di proprietà comunale

Per favorire la ripresa dell'attività sportiva dopo la fine delle restrizioni dovute all'emergenza Covid-19
Umbertide

Su proposta dell'assessore al bilancio è stata sottoposta all'attenzione del Consiglio Comunale di Umbertide l'approvazione del bilancio consolidato relativo all'esercizio 2020. Nell'esporre l'atto è stato evidenziato che c'è stata una chiusura positiva dell'esercizio anche nel 2020, anno fortemente caratterizzato dall'emergenza sanitaria. L'atto è stato approvato con i voti favorevoli della maggioranza e quelli contrari dell'opposizione.

In seguito l'assemblea, sempre su proposta dell'assessore al bilancio, ha dato il via libera (in maniera unanime) alla variazione al bilancio di previsione 2021/2023 con la quale si prevede uno stanziamento di oltre 25mila euro per le società che gestiscono gli impianti sportivi di proprietà comunale per favorire la ripresa dell'attività sportiva dopo la fine delle restrizioni dovute all'emergenza Covid-19.

Su proposta del sindaco il Consiglio ha quindi dato il via libera (all'unanimità) al progetto di fusione societaria per incorporazione di Umbria Digitale (della quale il Comune di Umbertide possiede lo 0,00184% delle azioni societarie) in Umbria Salute e Servizi.

L'assise, infine, su proposta del sindaco, ha approvato, l'esercizio della clausola di gradimento sul trasferimento delle azioni del socio privato dell'Istituto Prosperius Tiberino Spa così come previsto dall'articolo 5 dello statuto societario.

Le quote dell'Istituto Prosperius Tiberino Spa sono così ripartite: Prosperius Srl (socio privato) detiene il 52,38%, la Usl Umbria 1 il 36,82% e il Comune di Umbertide il 10,8%. Il 30 luglio è arrivata comunicazione da parte del socio privato (Prosperius Srl) di un accordo preliminare riguardante la vendita delle quote private ad un altro soggetto, ovvero la società Brugnoni Sanità Srl. L'atto è stato approvato con i sì di Lega, LiberaIlFuturo, Partito Democratico e Umbertide Cambia e l'astensione del Movimento 5 Stelle.