Umbria, 13 nuovi agrichef per la promozione dei prodotti locali

Grazie ad un corso promosso da Coldiretti e Terranostra Umbria
Tuoro sul Trasimeno

Sono tredici i nuovi agrichef “diplomatisi” in Umbria al termine del primo corso promosso da Coldiretti e Terranostra Umbria, a Tuoro sul Trasimeno presso l’agriturismo Parco Fiorito.

Si è conclusa con piena soddisfazione dei partecipanti quindi l’iniziativa che nei giorni scorsi ha portato in Umbria Diego Scaramuzza, primo agrichef d’Italia e presidente nazionale di Terranostra, che ha dato vita a vere e proprie lezioni di tecnica di cucina per valorizzare i prodotti locali del territorio.

Le prossime iniziative in programma - spiega Elena Pennacchi, presidente di Terranostra Umbria, l’associazione per l’agriturismo, l’ambiente e il territorio della Coldiretti - punteranno con appuntamenti periodici itineranti presso le aziende a noi associate, a promuovere ulteriormente il meglio del made in Umbria agroalimentare, nonché ad aggiornare di volta in volta le conoscenze appena acquisite dai nuovi agrichef. Lezioni di cucina aperte al pubblico, degustazioni e spiegazioni dei piatti cucinati, delle eccellenze agricole impiegate, saranno al centro delle prossime tappe che vedranno protagonisti gli agrichef locali.

Proprio il fenomeno degli agrichef, i cuochi-agricoltori che valorizzano i prodotti agricoli riportando sulle tavole vecchi sapori ma anche rivisitando antiche ricette in chiave innovativa, è in crescita su tutto il territorio nazionale. Si tratta - conclude Coldiretti Umbria - di una nuova figura professionale che è espressione dell’impresa agricola e riveste in pratica un ruolo doppio: da un lato è un agricoltore e dall’altro è promotore del cibo del territorio che cucina e propone negli agriturismi, ma anche in occasione di manifestazioni ed eventi.