Trevi – insospettabile aveva in casa 300 grammi di cocaina

Arrestato dai CC 60enne di Trevi. E’ ai somiciliari
Trevi

Continua il contrasto alla vendita di sostanze stupefacenti da parte della Compagnia Carabinieri di Foligno che, seguendo le direttive del superiore Comando Provinciale di Perugia, ha posto in essere un’altra importante attività antidroga. Ad operare questa volta sono stati i Carabinieri di Bevagna che, a conclusione di una indagine hanno sollevato sospetti su un insospettabile 60enne residente a Trevi, incensurato e con un lavoro regolare che, proprio per questo motivo, era sempre riuscito a curare la sua attività “parallela” di spaccio passando inosservato. Le indagini condotte dai militari di Bevagna con l’ausilio di quelli di Trevi hanno permesso di verificare uno strano andirivieni dalla casa dell’uomo. E’ scattato quindi il blitz nell’abitazione che ha consentito di rinvenire un panetto di cocaina dal peso di circa 320 grammi e dieci piante di marijuana dell’altezza di circa 120 cm in avanzato stato di essiccazione e pronte per essere immesse sul mercato. L’uomo è stato quindi arrestato dai Carabinieri e nel corso del giudizio direttissimo, alla luce degli evidenti riscontri prodotti dai militari che hanno permesso di dimostrare che l’abitazione perquisita era diventata una centrale per lo spaccio di stupefacenti, il Giudice del Tribunale di Spoleto ha convalidato l’arresto disponendo per l’uomo gli arresti domiciliari in considerazione del suo stato di assenza di precedenti., La sostanza sequestrata, destinata prevalentemente al mercato folignate, avrebbe fruttato al dettaglio circa 40 mila euro.