Bori al presidio a Pantalla: “L’ospedale va riaperto e la sanità pubblica rafforzata"

Il neo segretario del Pd ha confermato "con investimenti su strutture e personale”
Todi

in una nota il segretario regionale Pd Tommaso Bori ha confermato la sua posizione sulla questione dell'ospedale ed ha dichiarato “L’ospedale di Pantalla non deve chiudere. L’emergenza Covid non sia l’alibi per uno smantellamento inerte di un servizio fondamentale per la tutela del diritto alla salute di oltre 60mila persone. Per questo stamattina ho voluto partecipare alla mobilitazione promossa da sindacati, associazioni, cittadini per chiedere il ripristino delle strutture e delle attività”.

“Il Partito Democratico denuncia da tempo le inefficienze della giunta sulla sanità, che riguardano non solo la gestione dell’emergenza, ma soprattutto, cosa ben più grave, l’inefficacia delle politiche per il territorio e la totale assenza di una strategia complessiva e di investimenti. Il tema, come ogni atto di questa giunta ci ricorda, è l’attacco che viene portato avanti sulla sanità pubblica. In campagna elettorale avevano annunciato l’aumento del privato nella sanità, lo stanno facendo. Noi chiediamo invece di rafforzare il pubblico, moltiplicando gli investimenti su servizi, strutture e, in particolare, sul personale, tema centrale per una sanità di qualità”.