Prevenzione, contrasto e cura del gioco d’azzardo patologico

Giovedì23 a Todi convegno “non è piùun gioco” con esperti in materia
Argomenti correlati
Todi

Esperti ed istituzioni a confronto giovedì 23 a Todi sui temi della prevenzione, contrasto e cura del gioco di azzardo patologico. “Non è più un gioco. Prevenzione, contrasto e cura del gioco di azzardo patologico, esperienze e prospettive”, questo il titolo del convegno, promosso dall’Amministrazione comunale di Todi

e realizzato con il patrocinio e la collaborazione della Regione Umbria e della Usl Umbria 1, che si terrà dalle 9 alle 18.30 nella Sala del Consiglio comunale.L’obiettivo è quello di informare sull’entità di un fenomeno in rapida crescita che ha pesanti ricadute di tipo sociale, sanitario ed economico e proporre una panoramica sulle risposte approntate a livello regionale e nazionale.

Durante la giornata saranno approfonditi i contenuti della legge regionale 21/2014 che disciplina la materia attivando strumenti di prevenzione, contrasto e cura di una dipendenza patologica come la ludopatia. Il convegno vede la partecipazione di numerosi esperti in materia, autorevoli rappresentanti istituzionali locali e regionali oltre ad esponenti di associazioni di volontariato impegnate nel contrasto alla ludopatia. Nel pomeriggio, dalle ore 15, è in programma una tavola rotonda su “Le azioni di prevenzione nella legislazione regionale – Il ruolo della informazione e della sensibilizzazione sul gioco d’azzardo patologico. Il difficile compito dei media” che sarà conclusa dall’intervento della presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini e alla quale interverrà fra gli altri l’assessore regionale alla Sanità Antonio Bartolini.