A Terni inaugurato il nuovo punto vaccinale

È il più grande centro per i vaccini anti Covid dell'Umbria
Canali:
Terni

Cerimonia di inaugurazione del nuovo Punto Vaccinale Territoriale antiCovid di Terni dell’Azienda Usl Umbria 2, il più grande dell’Umbria, in grado di somministrare sino a duemila dosi al giorno attraverso l’impiego di dieci team sanitari e il supporto di decine di volontari della Protezione Civile e delle associazioni di volontariato. La nuova postazione è stata allestita in tempi record grazie ad una proficua collaborazione interistituzionale e un ottimo lavoro di squadra.

Presenti i vertici aziendali, il direttore generale Massimo De Fino, la direttrice sanitaria Simona Bianchi, il direttore amministrativo Piero Carsili, il direttore del distretto di Terni Stefano Federici e il commissario per l’emergenza Covid-19 della Usl Umbria 2 Camillo Giammartino e l’assessore alla sanità Luca Coletto.

 “Oggi è una giornata molto importante per Terni e per tutta l’Umbria, ci stiamo apprestando a liberare la nazione e la regione da una grande disgrazia, quella della pandemia”. Ha detto l’assessore Luca Coletto.
Nell’ambito dell’evento “Vaccine Day” promosso dalla Regione Umbria nel corso della giornata sono state somministrate 1200 dosi vaccinali.


PACE (FDI-PRESIDENTE TERZA COMMISSIONE): “GRANDE RISULTATO PER LA CITTA’, CON IL CENTRO ATTIVO 7 GIORNI SU 7”
“Ieri  mattina, in qualità di presidente della Commissione regionale Sanità, insieme all’assessore regionale Luca Coletto, al sindaco di Terni, Leonardo Latini e al presidente della Provincia di Terni, Giampiero Lattanzi, alla presenza del  vescovo mons. Giuseppe Piemontese, ho fatto visita al nuovo punto vaccinale di Terni, all’interno della palestra dell’Istituto Casagrande-Cesi, nel piazzale Bosco, organizzato in brevissimo tempo dalla Usl Umbria 2. Il nuovo spazio lavorerà a pieno ritmo: 7 giorni su 7, dalle 8:30 alle 19”. Così in una nota Eleonora Pace (FdI) che spiega l’obiettivo di puntare a  “triplicare la somministrazione di vaccini, passando dalle 500 persone al giorno alle 1500. Il tutto grazie a ben 10 team vaccinali all’interno della nuova struttura. Una organizzazione capillare che segue il cittadino fin dal suo ingresso”.

“Ad oggi – spiega la presidente della Terza commissione -, la struttura ternana rappresenta una delle più importanti realtà sanitarie per numero di dosi somministrate. Solo nella giornata di sabato sono state inoculate 1200 dosi. Nei giorni successivi saranno invece anticipate le prenotazioni per gli ultraottantenni, precedentemente fissate a maggio e giugno”.

“Come ha spiegato il dg dell’Usl Umbria 2, Massimo De Fino – continua Pace -, il centro vaccinale ‘Casagrande’ punta ad essere il fiore all’occhiello della nostra regione. Una struttura, pensata e costruita in brevissimo tempo, che permetterà a Terni di accelerare sulle vaccinazioni.  Tutta l’attività dei sanitari – spiega - è supportata dalla Protezione civile, dalla Polizia municipale e da tante associazioni di volontariato. Associazioni e Protezione Civile che, ci tengo a sottolineare e ringraziare, fin dall’inizio dell’emergenza Covid sono scese in campo, offrendo un contributo straordinario ai nostri concittadini”.

“Un mio personale grazie – conclude Eleonora Pace - va al direttore generale dell’Azienda Usl Umbria 2, Massimo De Fino, al direttore del distretto di Terni, Stefano Federici, al commissario straordinario per l’emergenza Covid aziendale, Camillo Giammartino ed infine all’Ordine dei Medici di Terni, rappresentato dal presidente, Giuseppe Donzelli, che continua, costantemente e nella massima disponibilità, a fornire un aiuto fondamentale alla nostra cittadinanza”.