I lavoratori pensano ad una cooperativa per salvare l’azienda

La proposta in una riunione nella quale gran parte degli intervenuti ha espresso una disponibilità di massima
Terni

Una cooperativa dei lavoratori potrebbe essere l’ancora di salvataggio dell’attività produttiva della Treofan di Terni.
Come riferisce oggi : ricevute le lettere di liquidazione da parte dell'avvocato liquidatore, Ettore Del Borrello, è stata convocata una riunione dei lavoratori per esporre il progetto di costituzione di una cooperativa.

Il dibattito è stato pacato, nonostante la drammatica situazione dei licenziamenti, e gran parte degli intervenuti si sono dichiarati disponibili. Si opererebbe quasi sulla falsariga di quanto fatto all’Interpan di Amelia, un paio di anni fa, con la costituzione di Ternipan, con al vertice, attualmente, Marco Serafini, già dipendente della Basell. Sarebbe possibili accedere a finanziamenti previsti dalla legge per questo tipo di operazioni.

Non a caso la sottosegretaria al Mise, Alessandra Todde in un comunicato sostiene che “il Ministero dello Sviluppo Economico sta lavorando, in accordo con la Regione Umbria, con Confindustria e le organizzazioni sindacali, per trovare una soluzione seria e concreta alla vertenza. L’interlocuzione con il liquidatore è aperta, e il Mise continua a monitorare l’evolversi della situazione. Siamo persone serie e sappiamo bene che in ballo c'è il futuro di centinaia di famiglie".

La Regione Umbria è fortemente impegnata sul fronte della vertenza. Nel corso dell’audizione in seconda commissione consiliare, presieduta da Valerio Mancini è stato auspicato di mettere in campo ogni azione possibile, anche legale, per scongiurare la chiusura di un’azienda strategica non solo a livello regionale, ma nazionale.