Terni, via libera alle nuove velostazioni e alle piste ciclabili

Quasi 290 posti al coperto per bici in quattro punti della città, avanti con il PUMS
Terni

Sta per essere completata la progettazione esecutiva del nuovo sistema di piste ciclabili e velostazioni della città di Terni. Lo rende noto l’amministrazione comunale, tramite gli assessorati ai lavori pubblici e alla mobilità, sulla base delle delibere e degli atti amministrativi di questi ultimi giorni.

In particolare, entro l’inverno, saranno realizzate le quattro velostazioni di Corso del Popolo (in largo Frankl, sopra il parcheggio sotterraneo), di San Francesco (sopra l’omonimo parcheggio, in largo Micheli), della stazione ferroviaria (nel nuovo parcheggio di viale Fonderia) e allo Staino (in prossimità del parcheggio).

Le velostazioni saranno edifici dalla forma architettonica moderna in vetro, corten e lamiera stirata e potranno contenere dalle 48 alle 72 bici ciascuno, offrendo un ricovero protetto e sicuro. All’interno saranno installati dei posabici Level Eco che consentiranno di parcheggiare le bici su due livelli grazie a un meccanismo di semplice utilizzo con pistone a gas per far scendere e salire la rastrelliera del livello superiore. All’ingresso di ogni velostazione ci sarà un lettore badge che consentirà l’ingresso solo ai proprietari delle bici parcheggiate, precedentemente autorizzati. La ciclostazione offrirà inoltre alcuni servizi ai ciclisti, tra i quali una pompa per il gonfiaggio delle ruote e accessori vari. Le velostazioni saranno videosorvegliate e illuminate adeguatamente.

La scelta di collocare le velostazioni sui più importanti parcheggi cittadini e in prossimità della stazione ferroviaria – spiegano gli assessorati alla mobilità e ai lavori pubblici – è stata fatta per facilitare lo scambio auto-bici e treno-bici. Chi arriva in città in auto o in treno potrà infatti così avere a disposizione uno spazio al coperto e sicuro dove lasciare la propria bici durante la notte e utilizzarla di giorno per spostarsi comodamente nel centro della città. Naturalmente la velostazione potrà essere usata anche dai residenti per parcheggiare le bici in sicurezza.

Allo stesso tempo l’amministrazione comunale darà il via entro dicembre agli interventi previsti da Agenda Urbana (che finanzia anche l’intervento delle velostazioni tramite fondi POR Fers) per il miglioramento delle piste ciclabili cittadine. In particolare saranno realizzati i tratti di collegamento tra le piste già esistenti per consentire il collegamento tra lo Staino e l’area destinata al nuovo palasport. Saranno perciò realizzati nuovi tratti di ciclabile verso Corso del Popolo; in lungonera Savoia e verso lo Staino.

La nuova viabilità ciclabile cittadina si collegherà a quella extraurbana già progettata o in via di realizzazione: in direzione Narni dallo Stadio (ciclabile del lungonera dei laghi) e in direzione Cascata delle Marmore dallo Staino.

Le nuove piste e le velostazioni saranno opportunamente segnalate e comunicate ai cittadini.