I responsabili Cisl e Fisascat Terni intervengono sul caso rapine in Farmacia a Terni

aumentare la tutela di operatori e clienti: “Necessario operare in sicurezza”
Canali:
Terni
Riccardo Marcelli e Sergio Sabatini responsabili Cisl e Fisascat Terni hanno preso una posizione sul grave fenomeno che attiene ai  furti nelle farmacie ternane.
Attraverso una nota stampa hanno dichiarato "In meno di dieci mesi la città di Terni ha assistito a tre rapine violente in farmacia. Un fenomeno preoccupante e,a quanto pare,in espansione che riaccende la spia della sicurezza in questi luoghi di lavoro"
E aggiungono "Non possiamo assistere alla crescita di"questo fenomeno nel silenzio assordante, il personale delle farmacie va tutelato insieme ai cittadini che sirecano in questi luoghi".La farmacia sta diventando l'esercizio a più alto rischio rapina, anche rispetto a banche, uffici postali e tabaccai, perchémeno protetta,nonostantegestiscano ingenti quantitativi di contantie soprattutto farmaci. Ènecessario, pertanto, aumentare il livello di tutela di tutti gli operatori anche mediante l'impiego delle più moderne tecnologie".