Arrestato un quarto spacciatore nell’ambito dell’operazione della Polizia di Stato di Terni “Last Ride”

Rintracciato dalla Questura di Varese, città dove si era rifugiato dopo la fuga
Terni

E’ stato arrestato anche il quarto appartenente al gruppo di spacciatori arrestati dalla Polizia di Stato di Terni la settimana scorsa, nell’ambito dell’operazione antidroga “Last Ride”.

L’uomo, un tunisino di 43 anni, irregolare in Italia e con precedenti per spaccio, reati contro il patrimonio ed altro, si era reso irreperibile, fuggendo da Terni in occasione degli arresti degli altre tre complici.

Gli accertamenti, condotti dalla Squadra Mobile ternana in collaborazione con i colleghi dell’omologo ufficio della Questura di Varese, hanno permesso che il 43enne venisse rintracciato ed arrestato venerdì 12 febbraio dalla Squadra Volante della città lombarda dove si era rifugiato, con la speranza di far perdere le proprie tracce.

Attivissimo nello spaccio nelle zone del centro di Terni, che attuava con le stesse modalità degli altri arrestati, è risultato essere, insieme alla compagna – la ragazza arrestata la settimana scorsa – il fornitore della 19enne che era andata in overdose l’estate scorsa, event - per fortuna non letale - dal quale avevano preso avvio le indagini dell’Antidroga ternana.

L’uomo rimane in carcere a Varese a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sempre dalla Polizia di Stato ternana, inoltre, sono stati rintracciati e denunciati alcuni dei giovani coinvolti in una rissa, scoppiata sabato sera, 13 febbraio, intorno alle 20.30 a Piazza dell’Olmo, nel centro storico della città.

L’intervento della Polizia di Stato era stato richiesto da alcuni residenti, i quali avevano segnalato la rissa e riferito che i partecipanti si erano già dispersi. Tuttavia la Squadra Volante, che si trovava nelle immediate vicinanze, ha immediatamente rintracciato alcuni dei giovani che vi avevano preso parte e, anche grazie alla visione di alcune telecamere presenti nella zona, li ha denunciati.