Terni, 16 extracomunitari condannati per spaccio di droga

In totale comminati 58 anni di reclusione e 210 mila euro di multa
Terni

Si è concluso presso il Tribunale di Terni il processo alla banda di extracomunitari del Nordafrica dediti allo spaccio di droga nel territorio umbro e catturati alla fine dello scorso anno.

L’operazione chiamata ‘Gotham’ (dal film Batman, ovvero la Terra di nessuno) è terminata con 58 anni di reclusione e 210 mila euro di multa per 16 dei 25 componenti la banda.

Il gup Simona Tordelli ha accolto in larga parte le richieste formulate in aula dal pm. Caniilla Coraggio che ha diretto l’inchiesta insieme al procuratore Alberto Li guori e condotta dalla sezione antidroga della squadra mobile di Terni e dagli agenti dello Sco della polizia di Stato.

Dopo le tante segnalazioni sulle presenza di gruppi di cittadini sullo spaccio in città gli inquirenti, anche tramite infiltrati della polizia, sono riusciti ad identificare i componenti della banda ed a stroncare la loro attività.

Le pene stabilite ieri vanno da sei anni e cinque mesi ad un anno e quattro mesi di reclusione. Le multe, invece, da un minimo di 2.666 a un massimo di 21.600 euro. Tutti detenuti in carcere sin dal giorno dell'arresto, per 12 dei condannati la misura proseguirà anche dopo la sentenzà mentre per quattro, che si sono visti comminare una pena inferiore ai due anni di reclusione, sono terminate le misure cautelari in linea con quanto previsto dalla legge. Otto sono stati interdetti per cinque anni dai pubblici uffici mentre per quattro l'interdizione sarà perpetua.