Terni, fondi per le scuole: in arrivo nove milioni

Risorse per 131,6 milioni di euro per tutta la regione
Terni

Anche in Umbria si mette mano all’adeguamento alla normativa antisismica per la sicurezza degli edifici scolastici, risparmio energetico, rispetto norme antincendio.

La Regione Umbria, grazie al fondo europeo di sviluppo regionale (Por Fesr), ha individuato una serie di interventi nelle scuole per complessivi 131,6 milioni e una parte dei fondi sono stati destinati al Ternano, all'Orvietano e al Narnese, per un totale di oltre 9 milioni 100 mila euro.

Le scuole interessate sono I’Isptc Cesi Casagrande di Terni (importo finanziamento 225.000 euro), liceo scientifico Donatelli di Terni (1.795.000 euro), scuola dell'infanzia Rodari di Narni (1.020.000 euro), scuola primaria Sandro Pertini di Narni (500.000 euro), scuola primaria di Otricoli (710.000 euro).

Altri interventi sono finanziati con i mutui Bei ma bisogna attendere la registrazione del decreto in Corte dei conti, dopo il quale potranno partire progettazioni e appalti. Ad essere interessati sono istituto tecnico tecnologico Allievi Sangallo di Terni (ex Itis e Geometri, importo finanziabile 2.084.000 euro), Ipsia Pertini di Terni, plesso scolastico San Giorgio di Castel Giorgio (678.816,63 euro), primaria di Ficulle (998.960 euro), scuola materna di Allerona

Altri soldi sono previsti dal decreto di riparto di 3,75 miliardi destinati alle Province delle regioni a Statuto ordinario per l'elaborazione di piani di sicurezza per la manutenzione di strade e scuole. Per quanto riguarda l'Umbria le maggiori risorse sono destinate alla provincia di Terni che avrà a disposizione la somma di 3 milioni 741 mila e 228 euro.