Luca Pisu, 33 anni, ha il cancro al colon e chiede di essere aiutato

La raccolta fondi online ha superato 150 donatori e cinquemila euro di donazioni
Terni

“Mi chiamo Luca e sono un ragazzo di 33 anni, affetto da una grave mutazione genetica comportante lo sviluppo del tumore all’intestino”. 

"Mi chiamo Luca e sono un ragazzo di 33 anni, affetto da una grave mutazione genetica comportante lo sviluppo del tumore all'intestino".
Scrive così Luca Pisu nella sua raccolta fondi lanciata sulla piattaforma on line. Luca è un giovane ternano e spiega che la sindrome di Lynch è una malattia autosomica in cui i pazienti con una delle numerose mutazioni genetiche note che compromettono la riparazione del DNA hanno un rischio del 70-80% durante la vita di sviluppare cancro del colon-retto. I lunghi viaggi gli spostamenti verso ospedali specializzati nell'hinterland milanese saranno molto dispendiosi, ed è per questo che chiedo l'aiuto di tutti, anche con poco, ma che possa aiutarmi in questo lungo percorso fatto di ostacoli. Tutto ciò che sarà raccolto andrà a sostenere i viaggi le ospedalizzazioni presso gli istituti di cura e il sostentamento nel periodo di totale inabilità che sto passando in questo momento”.

La raccolta fondi online a sostegno di Luca ha superato 150 donatori e cinquemila euro di donazioni. La maggiore tra le donazioni fin qui effettuate è di un anonimo: 500 euro.

Per donare clicca qui