È morto il parroco investito da un bus di linea

Don Edmund Kamininski si è spento all'ospedale Santa Maria di Terni
Terni

E’ morto don Edmund Kamiński, l’amato parroco della chiesa di San Matteo, a Campitello,  a Terni, le cui condizioni erano parse subito disperate dopo il terribile incidente di sabato 25 luglio 2020, quando in località Acquavogliera, sulla strada regionale 79, era stato travolto da un bus di linea mentre era in sella alla sua bici, rimanendo incastrato sotto al mezzo pubblico che lo aveva trascinato per alcuni metri.
Da quanto appreso don Edmund si trovava già a terra – non è chiaro se per una semplice caduta o un malore – quando è stato colpito dal bus extraurbano di BusItalia, il numero 619, che aveva dei passeggeri a bordo. Il conducente, 51enne ternano, non è riuscito ad evitarlo e lo ha trascinato per una decina di metri insieme alla sua bicicletta.

Per estrarlo da sotto il mezzo pesante è servito l’intervento dei vigili del fuoco di Terni che hanno utilizzato dei cuscini sollevatori ad aria. Il ferito, cosciente, è stato soccorso dagli operatori del 118 e trasportato d’urgenza in ospedale con codice della massima gravità.
 Alle 20,30 di domenica 26 luglio purtroppo il suo cuore ha smesso di battere nel reparto di rianimazione dell'ospedale Santa Maria di Terni, dove nella notte di sabato era stato sottoposto ad un disperato intervento chirurgico.
Sconvolti i parrocchiani di Campitello, che hanno pregato e sperato fino all'ultimo. Le campane di San Matteo già domenica sera hanno suonato in segno di lutto.

La Diocesi ha pubblicato la sua biografia, dopo che il vescovo era andato a trovarlo nel pomeriggio in ospedale.
Don Edmund Kaminski era nato a Kamianki (Polonia) il 31 luglio 1966 ed è stato ordinato sacerdote a Lomza (Polonia) il 29 giugno 1991. Ha svolto i suoi studi nel seminario Lomza in Polonia dal 1985 al 1987 e successivamente gli studi teologici al seminario arcidiocesano di Milano dal 1987 al 1991.

Appena ordinato sacerdote ha svolto il ministero di vicario parrocchiale a Sangemini dal 1991 al 1994.

E’ stato per lungo tempo sacerdote fidei donum nella missione diocesana di Ntambue nella Repubblica Democratica del Congo dal 1994 al 2005, dove ha dato un importante contributo nella fondazione e docenza presso l’università cattolica del Kasai del settore informatico. In Africa ha animato la missione con grande umanità e vicinanza ai più deboli e bisognosi, alle famiglie e ai ragazzi, che era solito incontrare per le catechesi e nelle celebrazioni a Ntambue e nei villaggi vicini affidati alle cure pastorali dei missionari.

Al suo rientro in Italia gli è stata affidata la parrocchia di San Matteo a Campitello di Terni, dove era attualmente parroco dal 2005. Sacerdote discreto, pacato, umile e dalla profonda sensibilità, amato e stimato dall’intera comunità diocesana per le sue doti umane e spirituali, per la generosità, il sorriso e la disponibilità verso tutti, in particolare per i ragazzi e i giovani. Anche dopo aver lasciato la missione è stato animatore di numerose iniziative sulla missionarieta’ nella sua parrocchia e in diocesi, portando sempre una testimonianza non banale, ma ricca del suo vissuto e dell’esperienza che lo aveva profondamente arricchito umanamente e spiritualmente.

Tra gli incarichi assunti a livello diocesano quello di Economo della diocesi dal 1 luglio 2015 ad oggi, vice presidente dell’Istituto diocesano Sostentamento Clero dal 2011 ad oggi, membro del Collegio dei Consultori dal 2014 al 2019.