Consiglieri di Lega e di 5 Stelle occupano l'aula di Palazzo Cesaroni

Protestano perché la Giunta regionale non parla dell'inceneritore di Terni
Terni

"La presidente Marini e l'assessore Cecchini non si esprimono in merito alla questione dell'inceneritore di Terni, la conferenza dei capigruppo e l'Ufficio di presidenza rimandano l'atto che chiedeva alla Giunta di prendere posizione: i consiglieri regionali Lega Nord Umbria, Emanuele Fiorini e Valerio Mancini, insieme ai rappresentanti del Movimento Cinque Stelle, occupano il Consiglio regionale sedendosi tra i banchi. ".
"Occuperemo l'Aula - spiegano Fiorini e Mancini - finchè l'assessore Cecchini o la presidente Marini non si esprimeranno sulla questione dell'inceneritore ternano che pochi giorni fa, a causa di un guasto, ha riversato nell'aria sostanze inquinanti. Non è più possibile tollerare una situazione simile. L'ambiente, il territorio, la salute dei cittadini ternani e umbri sono a rischio. In Umbria esiste un problema di gestione rifiuti - hanno aggiunto i consiglieri - In questi anni non si sono raggiunti gli obiettivi di raccolta differenziata e questo ha obbligato i gestori a riversare i rifiuti nelle discariche. Come se non bastasse nello "Sblocca Italia" l'ex presidente Renzi ci ha regalato un altro inceneritore. Bisogna intervenire al più presto e la politica deve fare la sua parte".