Imprenditore ternano derubato sabato sera in superstrada

Stava rientrando a Terni con la sua Ferrari
Terni

Un imprenditore di Terni è stato derubato mentre percorreva la superstrada Orte-Viterbo durante la tarda serata di sabato 27 febbraio.

L'uomo, a bordo della sua Ferrari, stavano facendo ritorno a Terni, quando, nelle vicinanze di Orte, sarebbe stato avvicinato da un'altra vettura nella quale viaggiavano tre uomini. I malviventi avrebbero, secondo le prime ricostruzioni, puntato un'arma, presumibilmente una pistola, in direzione dell'imprenditore, costretto a fermarsi e a consegnare ai banditi tutti i suoi averi.

I delinquenti sarebbero fuggiti senza lasciare tracce con contanti, carte di credito e documenti appartenenti al malcapitato.

L'imprenditore avrebbe quindi chiamato i Carabinieri del comando provinciale di Viterbo che hanno immediatamente istituito dei posti di blocco, senza però trovare i colpevoli. Resta da chiarire se l'uomo abbia telefonato alle Forze dell'ordine con il suo cellulare, evidentemente non sottratto dai malviventi, o se quest'ultimi se ne siano sbarazzati per non rischiare di essere individuati tramite la geolocalizzazione.

Le indagini, tuttora in corso e sulle quali i militari hanno mantenuto un forte riserbo, partiranno dalle immagini delle telecamere di sorveglianza attive nella zona.