Romboli condannato a sette anni e due mesi per la morte di Flavio e Gianluca

I due adolescenti deceduti nel sonno la scorsa estate a Terni
Terni

Aldo Romboli è stato condannato dal gup del tribunale di Terni, Simona Tordelli, a sette anni e due mesi di reclusione. Aldo Maria Romboli è il quarantunenne accusato della morte di Flavio Presuttari e Gianluca Alonzi, i due adolescenti Flavio Presuttari e Gianluca Alonzi Peralta, deceduti nel sonno nella notte tra il 6 e il 7 luglio scorso, a seguito di un malore, dopo aver assunto del metadone  fornito loro dall'imputato.

Circostanza questa che lo stesso Romboli aveva confermato già durante l’interrogatorio di garanzia avvenuto dopo l’arresto operato dai carabinieri di Terni. In particolare avrebbe ceduto metadone ai giovani al prezzo di 15 euro.

Il processo si è svolto con il rito abbreviato.

Morte come conseguenza di altro delitto e spaccio di stupefacenti i reati che contestati a Romboli, ora agli arresti domiciliari in una comunità.

Il pm, Raffaele Pesiri, aveva chiesto una condanna a 18 anni.