Tulipano di Terni, c’è l’offerta di Marcangeli

Il costruttore ternano interessato al complesso edilizio abbandonato da anni
Terni

Il complesso immobiliare de “Le Terrazze”, vale a dire l’edificio conosciuto da tutti col nome del Tulipano, è stato messo in vendita dal tribunale di Terni al prezzo di un milione di euro.
Fino ad oggi si contano almeno quattro tentativi di alienazione.
E così continua il deprezzamento di una delle più grandi opere incompiute della città, che conta 22 piani e tanti spazi commerciali.
Dalla prima vendita nel 2017 di 7 milioni e 450 mila euro, si è passati a 1.571.000 euro con offerta minima di 1.178.613 euro.
Il pignoramento era scattato nel 2016 in relazione ad un credito milionario che la Aareal Bank AC vanta nei confronti della Immobiliare Sirio Srl, già proprietaria dell’immobile.
L’appuntamento in tribunale per il nuovo tentativo era fissato per il 25 settembre 2019.
   Alle 11.30 di mercoledì mattina la quinta asta per la vendita della struttura presso il tribunale di Terni ha fatto registrare un’offerta depositata presso la cancelleria delle esecuzioni immobiliari e acquisita dal custode nominato dal tribunale, l’avvocato Stefano Colalelli. È quella dell’imprenditore ternano Giunio Marcangeli.
In seguito all’offerta di Marcangeli, assistito nell’operazione dallo studio legale Trabalza, il custode ha provveduto all’aggiudicazione provvisoria dell’immobile allo stesso imprenditore. L’offerta è stata pari a quella minima prevista, ovvero 1.178.613 euro. Spetterà al giudice delle esecuzioni, Ilaria Palmeri, confermare l’aggiudicazione trasformandola in definitiva una volta versato il saldo-prezzo, solitamente pari al 90% dell’importo complessivo, e gli oneri fiscali entro 120 giorni dallo svolgimento dell’asta. A quel punto, completata la procedura, il giudice emetterà un decreto di trasferimento della proprietà, equivalente di fatto all’atto di acquisto.