Decesso di Mario Luongo dopo operazione rinviata

I figli sporgono querela nei confronti dell'Azienda ospedaliera di Terni
Terni

L'Azienda ospedaliera di Terni ha ricevuto una querela da parte dell'Associazione Codici in riferimento al decesso di un paziente ternano di 82 anni, Mario Luongo, scomparso dopo tre ricoveri il 21 novembre scorso.

A Mario Luongo era stata rinviata un'importante operazione al cuore, a causa della mancata disponibilità dell'anestesista, assenza dovuta all'emergenza Covid-19. Il paziente, tornato a casa dopo l'ennesimo ricovero, è deceduto nella sua abitazione.

Secondo quanto sostiene l'avvocato Massimo Longarini dell'associazione Codici, la pandemia in atto non basta per giustificare una carenza così grave.

I figli di Mario Luongo si sono rivolti alla suddetta associazione, la quale ha poi presentato una querela nei confronti dell'Azienda Ospedaliera di Terni, che ha prontamente replicato: "È nell’interesse della comunità ospedaliera, così come di quella cittadina, chiarire quanto accaduto e, vista la querela presentata, verrà fatto nelle sedi predisposte”.