Gli Statale 66 in concerto al Mishima di Terni

Appuntamento con la band romana sabato 29 febbraio alle ore 22:30
Terni

Sabato 29 febbraio, presso il Mishima di Terni, gli Statale 66 andranno in scena portando una selezione della loro discografia originale e delle cover più rappresentative. Sintetizzatori, fiati e chitarre verranno suonati da vari ospiti che si alterneranno sul palco per ricreare gli arrangiamenti articolati presenti nei dischi pubblicati. Sul palcoscenico ci sarà Giulia Meozzi alla batteria, membro fondatore del gruppo, essenziale per il sound della band rock romana. Completano la line-up i musicisti storici della band a partire da Alessandro Meozzi, frontman della band alla chitarra e voce e Mary di Tommaso, chitarra acustica e voce. Gli Statale 66 (noti per le versioni beat/rock di colonne sonore interpretate al programma Stracult su Rai 2) nascono dalla sottocultura rock romana di fine anni 90 e inizio 2000.

Il loro sound mescola le complesse armonie vocali dei gruppi 60’s come i Beach boys, The Zombies, The Beatles con un approccio strumentale più surf e garage, contaminato dal primo Rock’n’roll e Surf (Chuck Berry, Dick Dale), il Chicago Blues (Little Walter, Muddy Waters), il tutto condito da delle tematiche e da un’estetica proto-punk metropolitana alla Velvet Underground. Inoltre gli Statale 66 vengono fortemente influenzati dai compositori di colonne sonore italiane anni 70. Un giovane Alessandro Meozzi appassionato di armonia, orchestrazione e di rock psichedelico poteva trovare più facilmente materiale da studio da compositori come Ennio Morricone, Guido e Maurizio De Angelis, Luis Bacalov, Fabio Frizzi o i compositori per sigle di cartoni animati come Riccardo Zara (I Cavalieri del re) o Douglas Meakin (Rocking Horse) piuttosto che nel cantautorato italiano più vicino alla musica pop e folk.