Terni, tempi stretti per l’approvazione del bilancio comunale

Il sindaco Latini ha meno di venti giorni per evitare l'intervento del Prefetto
Terni

Prima grana per il sindaco Leonardo Latini a Terni, in quanto vi sono diverse scadenze da rispettare in tempi molto stretti, compito molto difficile da eseguire celermente, visto il percorso da seguire, pena l’intervento del Prefetto.

Stiamo parlando del bilancio consuntivo relativo al 2017, quello del 2018, poi il consolidato e il preventivo del 2019.

In pratica entro fine mese vanno stampati e distribuiti i documenti dei vari bilanci ai consiglieri che dopo dovranno approvare entro venti giorni prima del voto finale a Palazzo Spada. Si tratta di oltre 500 pagine solo per il bilancio consuntivo del 2017 quindi è ipotizzabile che tutto scivolerà fino a dopo l’estate.

C’è poi l’imprevedibile, costituito dalle eventuali osservazioni, correzioni ed integrazioni che i consiglieri presenti in Comune hanno facoltà di fare e che allungheranno ulteriormente i tempi d’approvazione.

Insomma la coperta è troppo corta e l’iter molto complesso e quindi servirà il tempo necessario per portare a compimento il lavoro amministrativo.