Carabinieri Terni, numerosi i servizi di controllo durante le festività pasquali

Oltre cento militari impegnati sul territorio per assicurare il rispetto delle norme anti-Covid
Argomenti correlati
Terni

Quelle delle festività Pasquali appena trascorse sono state giornate intense per i Carabinieri della Compagnia di Terni. Tutti i Reparti, impegnati in uno sforzo corale per assicurare il rispetto delle normative anti-contagio, hanno perlustrato in lungo e in largo, di giorno e di notte, tutto il territorio della Compagnia, dai centri abitati alle frazioni, sino ai luoghi di villeggiatura. Nella grande maggioranza dei casi il comportamento dei cittadini è stato esemplare, nessun eccesso e un generico responsabile rispetto delle norme; il desiderio di uscire velocemente dalla crisi senza impattare sulla campagna vaccinale in atto è stato evidentemente più forte della voglia di godere di piacevoli giornate primaverili.

Complessivamente, dal sabato Santo al lunedì dell’Angelo, la Compagnia di Terni ha messo in campo, d’iniziativa, 51 servizi di controllo del territorio, impiegando 102 militari, cui si sono aggiunti i servizi di controllo integrati svolti unitamente alle altre forze di polizia sul capoluogo, disposti con ordinanza del Questore in esito alle decisioni assunte in seno al Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. Sono stati effettuati 104 posti di controllo lungo la rete viaria del territorio di competenza ove sono state controllate 432 persone e 244 autovetture. Sono stati sottoposti a controllo 32 esercizi commerciali, senza rilevare infrazioni.

Oltre al dialogo e alla comprensione, cui sono stati indirizzate tutte le pattuglie coinvolte nel dispositivo di controllo, non sono però mancate le situazioni che hanno superato il limite del buon senso, puntualmente sanzionate dai Carabinieri.

In Vocabolo Cannucciano, nel comune di Stroncone, i Carabinieri della locale Stazione hanno sanzionato 6 persone del posto, sorprese assembrate nelle immediate vicinanze di un esercizio di bar mentre si intrattenevano in gruppo senza indossare la mascherina facciale filtrante e senza rispettare la distanza di sicurezza interpersonale. Tutti sono stati sanzionati poiché fuori dall’abitazione senza giustificato motivo, oltreché per il mancato rispetto delle prescrizioni di tutela della salute.

A Terni, i Carabinieri della Stazione CC di Collescipoli hanno sanzionato il titolare di un esercizio di bar per aver consentito che un cliente permanesse all’interno del locale commerciale oltre il tempo consentito per l’acquisto da asporto, rimanendo seduto al tavolo senza indossare la mascherina facciale filtrante. Il bar è stata imposta, in via precauzionale, la chiusura dell’attività per 5 giorni al fine di evitare che le violazioni potessero essere reiterate, arrecando pericolo.

L’attenzione dei Carabinieri ai servizi di controllo a tutela della salute dei cittadini rimane alta, auspicando il pieno coinvolgimento e la piena collaborazione della popolazione, sinora sempre riscontrata.