Asm Terni, Rsu e sindacati aprono la procedura di raffreddamento

“Alla nostra richiesta di incontro con l’azienda non è seguita nessuna convocazione”
Terni

“Dopo le numerose richieste di confronto che abbiamo avanzato alla direzione aziendale di Asm Terni spa, a cui però non è seguita nessuna convocazione, ci troviamo costretti a chiedere un incontro al fine di espletare la procedura di raffreddamento e conciliazione”. È quanto fanno sapere la Rsu aziendale di Asm Terni spa e i segretari regionali umbri di Fp Cgil Giorgio Lucci, Fit Cisl Gianluca Giorgi, Uiltrasporti Stefano Cecchetti e Ugl Daniele Francescangeli.

Sul tavolo, diversi problemi: “Nonostante la costituzione di alcuni tavoli tecnici, finalizzati a una revisione delle zone per una più equa e corretta distribuzione dei carichi di lavoro – spiegano Rsu e sindacati –, a oggi ci risulta solo un miglioramento parziale delle condizioni di lavoro del personale. Inoltre, i rapporti tra personale e direzione aziendale continuano a essere estremamente complicati, mancano le dovute comunicazioni e informative previste dal Contratto collettivo nazionale di lavoro. Chiediamo, infine, una necessaria trasparenza circa la situazione economica di Asm e i piani di sviluppo”.

“L’assemblea – concludono Rsu e sindacati – ci ha dato mandato di porre in essere tutte le opportune iniziative al fine di risolvere in via definitiva tali questioni”.