Arresti Terni: confermati gli arresti domiciliari a Di Girolamo

Revocato il fermo all'Assessore Bucari
Terni

L'udienza di ieri  non ha avuto esito positivo per il Sindaco Di Girolamo a cui sono stati confermati gli arresti domiciliari causati dall'indagine emerse su irregolarità nell'affidamento di  appalti pubblici alle cooperative. Il suo avvocato Attilio Biancifiori intende presentare il ricorso. Tra le motivazione dell'ordinanza è stato contestato al primo cittadino la partecipazione ad eventi delle cooperative dove pubblicamente confermava il rinnovo degli appalti, malgrado le rettifiche fatte dal sindaco,tali affermazioni non hanno fatto  cambiare idea ai PM.
È andata meglio per l'assessore Buccari a cui il Gip ha confermato la revoca dei domiciliari grazie ad una strategia dell'avvocato Roberto Spoldi che ha trovato una via d'uscita riportando ai giudici una norma del codice penale.
A Sandro Corsi e Carlo Andreucci, presidenti rispettivamente delle coop Actl e Alis è stata tolta l' interdittiva e  possono tornare a esercitare l’attività cooperativa.
Durante l'interrogatorio ci sono stati attimi di tensione .
Sia il Gip che il PM hanno chiesto spiegazioni di come venivano svolte le trattative per gli appalti e con quali criteri era stata creata la Associazione di imprese .