Sopralluogo dei carabinieri alle acciaierie Ast

Maxi inchiesta su ambiente e inquinamento
Terni

I carabinieri del Noe e la Procura della Repubblica hanno effettuato un sopralluogo all’Ast di Terni nell’ambito della maxi inchiesta, coordinata dal procuratore Alberto Liguori, su emissioni inquinanti e gestione dei rifiuti in città. L’ispezione si è svolta alla presenza della polizia giudiziaria in alcuni reparti dello stabilimento siderurgico di viale Brin. E proprio durante una di queste attività ispettive si è verificato un infortunio sul lavoro ai danni di un operaio. Quest’ultimo, mentre stava eseguendo alcune lavorazioni, ha riportato la frattura di un dito. Cosa che ha richiesto il pronto intervento dei sanitari del 118 e il trasferimento al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria. Il sopralluogo, che fa seguito ad altri già eseguiti di recente, è finalizzato ad acquisire materiale da sottoporre ad analisi presso i centri specializzati indicati dalla Procura di Terni. L’inchiesta ha come obiettivo quello di accertare eventuali correlazioni tra l’inquinamento di aria, suolo e acqua e l’insorgenza di alcune patologie.
Al momento non risultano indagati.