Ast, altre 24 di fermo in attesa del nuovo decreto governativo

Per ora la produzione non riparte
Terni

L'Ast starà ferma ancora 24 ore. Stop alla produzione lunedì 23 marzo 2020, nello stabilimento di viale Brin, a Terni.

L’azienda ha concordato con i segretari delle organizzazioni sindacali territoriali, in un incontro avvenuto in teleconferenza che, in attesa dell’approfondimento del decreto del presidente Conte, le attività dei reparti produttivi restino fermi per l’intera giornata del 23 marzo.

“Saranno operativi invece – fa sapere l’azienda - i reparti dedicati al ricevimento dei materiali e, su base volontaria, alla spedizione dei materiali, oltre ad ogni altra attività necessaria alla salvaguardia degli impianti e alla vigilanza del sito, così come le attività svolte dal personale in modalità ‘smart working’."

"Ast ha dato disponibilità ad impiegare l’intera giornata di domani per i lavori della Commissione sulle misure per la salute dei lavoratori prevista dal protocollo siglato tra organizzazioni sindacali, organizzazioni datoriali e Governo il 13 marzo 2020”.

Sempre nella giornata di oggi, torneranno ad incontrarsi azienda e sindacati.