Spoleto, nuovi orari per la Ztl: il lamento dei ristoratori del centro

L’attivazione dei varchi è indicata sia attraverso la segnaletica verticale, sia tramite un pannello luminoso
Spoleto

A Spoleto è cambiato l’orario per il transito e la sosta nella Zona a Traffico Limitato A: come previsto dall’ordinanza firmata dal Commissario Straordinario.

La decisione è legata sia al graduale e progressivo allentamento delle misure per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica adottate a livello statale e regionale, sia all’ampliamento dei servizi resi dai pubblici esercizi, con l’incremento della fruibilità degli spazi esterni e il conseguente transito pedonale all’interno del centro storico, in modo particolare il sabato ed i giorni festivi.

Dall’1 al 31 maggio l’ingresso ai varchi di viale Giacomo Matteotti (quadrivio) e via piazza San Domenico è consentito dal lunedì al venerdì, mentre è vietato ai non autorizzati il sabato e i festivi h24.

Per quanto riguarda la ZTL A1 (ingressi da via della Trattoria e dal secondo tratto di via Brignone, all’altezza della chiesa di Sant’Ansano) gli orari restano invariati, con il transito e la sosta vietati per i non autorizzati sia nei feriali che nei giorni prefestivi e festivi.

Da sabato 1 maggio è stato anche avviato l’esercizio ordinario dei varchi elettronici della ZTL A1. Terminata la fase di pre-esercizio iniziata il 29 marzo scorso, il sistema di controllo degli accessi in via della Trattoria e all’incrocio tra via Arco di Druso e il secondo tratto di via Brignone (chiesa di Sant’Anzano) garantisce la rilevazione automatica degli accessi non autorizzati e la conseguente verbalizzazione (tre le telecamere installate che permetteranno di verificare istantaneamente la regolarità dell’accesso nella ZTL A1).

L’attivazione dei varchi è indicata sia attraverso la segnaletica verticale, sia tramite un pannello luminoso a messaggio variabile installato in corrispondenza degli accessi con la dicitura ZTL ATTIVA ad indicare l’effettiva attivazione del varco.

Ma la chiusura dei varchi nel week end non risulta affatto gradita dai ristoratori che lamentano disagi che si riflettono sul potenziale afflusso dei clienti, che si ritrovano impossibilitati ad avvicinarsi al centro.